Ingredienti:
• 100 g di zucchero per la base + 50 g di zucchero per la crema
• 10 uova
• 200 g di farina per dolci o africano mix
• 2 tuorli
• 180 ml di panna per dolci
• 15 g di farina 00
• 250 ml di latte
difficoltà: media
persone: 6
preparazione: 20 min
cottura: 20 min
kcal porzione: 330

Le tette di monaca sono dei deliziosi dolcetti tipici della Puglia caratterizzati da una morbida base ripiena di golosa crema chantilly!

Le tette di monaca, conosciute anche con il nome di sospiri, sono uno dei dolci simbolo della pasticceria pugliese e in particolare della città di Altamura. Il loro nome deriva dalla forma dell’impasto che può ricordare un classico pan di Spagna (le ricette più collaudate consigliano l’utilizzo della farina Africano mix, ma se non la trovate potete utilizzare tranquillamente la farina per dolci del supermercato).

Il nome è senza dubbio curioso: sembra che derivi da un errore culinario nella preparazione del pan di Spagna da parte di una monaca. Al termine della cottura la forma era particolare e leggermente appuntita, tant’è che non sfuggì agli occhi di un passante che li definì “minne de le suor”. La ricetta è sì semplice, ma per un perfetto risultato bisogna seguire accuratamente tutti i passaggi… ecco svelati tutti i segreti!

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

tette di monaca
tette di monaca

Come fare le tette delle monache

  1. Preparate l’impasto: sbattete 10 tuorli con i 100 grammi di zucchero per la base (tenetene da parte 10 grammi) con l’aiuto delle fruste elettriche per 15-20 minuti o comunque il tempo necessario per ottenere un composto gonfio e spumoso.
  2. Aggiungete pian piano la farina per dolci (200 grammi) setacciata mescolando il tutto con una spatola o un cucchiaio.
  3. A parte, montate gli albumi (10) a neve fermissima con 10 grammi di zucchero.
  4. Unite pian piano gli albumi montati al composto di tuorli mescolando dall’alto verso il basso. Ora trasferite l’impasto in un’apposita tasca da pasticcere con la bocchetta tonda. Formate delle palline con la punta all’insù direttamente su una teglia ricoperta con la carta da forno.
  5. Fate cuocere in forno ventilato e preriscaldato a 170°C per circa 15-20 minuti. A cottura ultimata spegnete il forno, socchiudete lo sportello in modo da far fuoriuscire l’umidità e fate raffreddare i dolcetti nel forno.
  6. Intanto, potete dedicarvi alla preparazione della crema chantilly per la farcitura: versate il latte in un pentolino, mettete sul fuoco e aspettate che raggiunga quasi il bollore.
  7. A parte, sbattete i due tuorli con i 50 grammi di zucchero per la crema.
  8. Unite 15 grammi di farina 00 e mescolate per amalgamare il tutto. Aggiungete il latte caldo senza smettere di mescolare poi portate sul fuoco. Continuate a mescolare fino a far addensare la crema.
  9. Trasferite la crema così ottenuta in una ciotola, copritela con la pellicola trasparente e fatela raffreddare.
  10. Intanto, montate anche la panna.
  11. Unite la panna montata alla crema pasticcera ormai fredda mescolando delicatamente per non smontarla. Trasferite la panna in una tasca da pasticcere e farcite i dolcetti preparati in precedenza inserendo il beccuccio direttamente nella parte inferiore.
  12. Fate riposare in frigo i vostri dolcetti prima di servirli.

Conservazione

È preferibile conservare le tette delle monache subito dopo la preparazione. Se ve ne dovessero avanzare, conservatele in frigorifero per 1-2 giorni al massimo.

Vi piacciono i dolci tradizionali? Provate subito i cantucci o tozzetti!

0/5 (0 Reviews)
TAG:
chef

ultimo aggiornamento: 07-04-2021


È Pasqua in Russia: la giusta occasione per preparare il kulich!

Biscotti al Nesquik… uno tira l’altro!