Ingredienti:
• 200 ml di acqua
• 2 cucchiaini di foglie e fiori di malva
• miele q.b. (facoltativo)
difficoltà: facile
persone: 1
preparazione: 5 min
cottura: 5 min
kcal porzione: 92

Ecco come preparare in casa la tisana alla malva e dove acquistare foglie e fiori per ottenere una bevanda piena di proprietà benefiche.

Volete sapere come preparare la tisana alla malva? Non c’è nulla di più semplice, perché vi servono solo due ingredienti. La procedura è simile a quella di molti infusi, perché bisogna lasciare in infusione in acqua calda foglie e fiori di questa pianta. Questo ingrediente è facilmente reperibile nelle erboristerie e può essere usato per preparare una tisana ricca di benefici per l’organismo umano; in particolare, questa pianta è ottima per combattere i malanni legati alla stagione fredda, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie.

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

Tisana alla malva
Tisana alla malva

Preparazione della ricetta per la tisana alla malva

  1. Per prima cosa, procuratevi un pentolino. In questo recipiente, dovete versare tutta la quantità di acqua prevista.
  2. Mettetelo sul fornello, coprite con coperchio e riscaldate il contenuto a fuoco moderato; lasciate scaldare fino a che raggiunge il bollore.
  3. Nel momento in cui l’acqua bolle, spegnete. Immergete nel liquido le foglie e i fiori di malva.
  4. Rimettete il coperchio e lasciate in infusione, in questo modo, per circa 20 minuti.
  5. Trascorso il tempo di infusione, filtrate il liquido attraverso un colino a maglie molto strette; contemporaneamente, versatelo in un recipiente o direttamente nelle tazze, per servirlo subito.
  6. Per renderla più dolce, potete anche sciogliere un po’ di miele in ciascuna tazza.

Conservazione

Il consiglio migliore è di consumare subito questa tisana con fiori e foglie di malva, per sfruttare al meglio le sue proprietà benefiche.

Tutte le proprietà della tisana alla malva

Questa bevanda è nota soprattutto per le sue proprietà antinfiammatorie. Inoltre, risulta ottima per la regolarizzazione dell’attività intestinale; grazie alla sua azione depurativa, ostacola l’assorbimento di sostanze nocive. Tra le varie proprietà, vi è anche un alto contenuto di mucillagini che, a contatto con l’acqua, si rigonfiano e diventano un gel protettivo utile alle pareti intestinali.

Oltre ad essere rimedio per la stitichezza, l’infuso alla malva è utile per contrastare mal di pancia, colite e cistite. Inoltre, aiuta a calmare le infiammazioni del cavo orale, svolgendo azione lenitiva su tosse e mal di gola; raggiungendo il tratto dell’esofago, è utile anche per ostacolare il reflusso. Durante il periodo invernale, quindi, è un ottimo alleato per la salute.

Se siete amanti degli infusi, non potete perdere la ricetta per la tisana zenzero e limone.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2023 - DV

ultimo aggiornamento: 16-01-2023


Pere in sfoglia: un dessert semplice dal risultato garantito

Torta rovesciata ai mandarini: semplice e sempre di grande effetto