Ingredienti:
• 260 g di farina di mandorle
• 340 g di zucchero a velo
• 110 g di albumi
• 210 g di burro
• 20 g di cacao amaro in polvere
• 40 g di tuorli
• 35 g di vino bianco fermo
• 40 g di zucchero
• granella di mandorle q.b.
difficoltà: facile
persone: 12
preparazione: 60 min
cottura: 40 min

La torta elvezia di Mantova è facilmente riconoscibile per via del disegno a spirale sulla parte superiore. Vediamo come si prepara!

La torta elvezia o torta helvetia è un dolce tipico della città di Mantova davvero delizioso. Questo nome così particolare, tradotto letteralmente significa Svizzera ed è dovuto al fatto che la famiglia di Samson Putscher che gestiva la pasticceria in cui questa torta venne creata, era di origini svizzere.

La torta elvezia è un dolce facile e veloce composto da tre dischi di pasta di mandorle dalla consistenza croccante, intervallati da una crema morbida al cacao e dallo zabaione. Proprio per quanto riguarda quest’ultimo, si dice essere un prodotto tipico mantovano, in quanto la ricetta più antica è quella del cuoco di corte dei Gonzaga.

Vediamo insieme la preparazione!

10 ricette per tenersi in forma

Torta elvezia
Torta elvezia

Preparazione della ricetta per la torta elvezia

  1. Per realizzare la torta elvezia secondo la ricetta originale la prima cosa da fare è quella di dedicarsi alla preparazione dello zabaione. Unite i tuorli di uovo e 260 g di zucchero a velo in una bastardella e con l’aiuto delle fruste elettriche, montate fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  2. A questo punto aggiungete anche il vino bianco e continuate a sbattere per un altro minuto.
  3. Trasferite la bastardella su una pentola di acqua calda, ma non già in ebollizione. Continuate a montare fino ad ottenere uno zabaione gonfio e fermo. Dopodiché fatelo raffreddare.
  4. Nel frattempo, preparate la base del dolce, la dacquoise. Versate in una ciotola gli albumi e lo zucchero a velo e con la planetaria o più semplicemente con le fruste elettriche, montate a neve ferma.
  5. Unitevi la farina di mandorle e con l’aiuto di una spatola mescolate dal basso verso l’altro per non far smontare. Versate il composto in una sac à poche con una bocchetta liscia.
  6. Adagiate un foglio di carta forno su una leccarda e disegnatevi al di sopra 3 dischi da 18 centimetri di diametro.
  7. Su una leccarda probabilmente ce ne staranno solo 2, quindi, dovrete averne un’altra. Infornate i dischi in forno preriscaldato a 160°C per 15 minuti e lasciateli raffreddare.
  8. Preparate anche la crema al burro inserendo in una ciotola il burro a temperatura ambiente, 80 g di zucchero e il cacao. Azionate le fruste per qualche minuto fino avere una crema liscia e omogenea. Inserite la crema in una sac-à-poche.
  9. A questo punto non vi resta che comporre il dolce. Prendete un piatto e posizionatevi sopra un disco di carta forno. Adagiatevi al di sopra il primo disco di dacquoise. Distribuite 3/4 di crema al burro sul primo disco e posizionate un’altro disco al di sopra.
  10. Cospargete il secondo disco con lo zabaione e ricoprite con il terzo disco. Con la crema al burro restante rifinite i bordi della torta e aiutatevi con una spatola per distribuirla al meglio.
  11. Terminate distribuendo la granella di mandorle sui bordi e spolverizzando un po’ di zucchero a velo sulla superficie. Non vi resta che tagliarla a fette e gustarla.

Conservazione

La torta elvezia si conserva chiusa in un contenitore per 2 giorni in frigorifero.

Provate anche la ricetta della torta di San Biagio!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

Torte

ultimo aggiornamento: 08-03-2022


Come fare la mousse di fragole: un dessert veloce per ogni occasione

Stracchino della duchessa: il semifreddo dal nobile gusto