Ingredienti:
• 300 g di pane raffermo
• 1 l di latte
• 2 uova
• 130 g di zucchero semolato
• 100 g di amaretti
• 50 g di cacao amaro in polvere
• 70 g di uvetta
• 40 g di scorza di arancia candita (a cubetti)
• 50 g di pinoli
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 10 min
cottura: 50 min
kcal porzione: 577

Senza farina, ma con pane raffermo e cacao, ecco come fare in casa la ricetta originale della torta paesana, il dolce della Brianza.

Quella per la torta paesana è soprattutto una ricetta anti-spreco, perché permette di recuperare alcuni ingredienti di cui non si saprebbe cosa fare. L’ingrediente base, infatti, è il pane raffermo, che va lasciato in ammollo nel latte, per renderlo dolce e morbido. Proprio questo prodotto rende soffice l’impasto di questo dolce tipico della Brianza, che si prepara senza farina e senza burro. A rendere particolare il sapore di questo dolce sono cacao, amaretti, uvetta e pinoli. Con pochi ingredienti e un procedimento molto semplice, la torta è pronta in poco tempo. Appartenente alla tradizione contadina lombarda, è nota anche come “michelacc“, che deriva dal nome di due suoi ingredienti: “mica” e “lac”, che in dialetto indicano – rispettivamente – pane e latte.

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

Torta paesana
Torta paesana

Preparazione della ricetta per la torta paesana

  1. Per prima cosa, tagliate a cubetti delle stesse dimensioni il pane raffermo. Poi, metteteli in una ciotola.
  2. Versate il latte in un pentolino e scaldatelo sul fornello, senza arrivare a bollore. Quando è caldo, versatelo sui pezzi di pane.
  3. Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e lasciate raffreddare per almeno 30 minuti.
  4. Mettete l’uvetta in ammollo in una ciotola con acqua tiepida per 15 minuti.
  5. Nel recipiente di un mixer, unite gli amaretti e il cacao; tritate il tutto, per ottenere una polvere abbastanza fine.
  6. Intanto, passato il tempo di riposo per il pane, schiacciatelo delicatamente con una forchetta.
  7. Versate sui pezzi di pane il composto farinoso di amaretti e cacao e l’uvetta (dopo averla strizzata); amalgamate in maniera omogenea.
  8. In una piccola ciotola, unite le uova allo zucchero e sbattetele leggermente con una forchetta. Poi, unite anche questo miscuglio al composto.
  9. All’impasto, incorporate metà della quantità dei pinoli e la scorza di arancia candita; amalgamate il tutto.
  10. Prendete uno stampo per dolci, a cerniera (con diametro di 22 cm), e foderatelo con carta forno. Versate al suo interno l’impasto, livellate la superficie e decoratela con i pinoli restanti.
  11. Fate cuocere la torta di pane e cacao in forno statico a 180°C per 50-60 minuti; fate la prova dello stecchino e, se esce asciutto, potete sfornare.

Conservazione

La torta paesana di pane è un dolce dalla consistenza compatta, ma è anche molto dolce e umido. Potete conservarlo per 3 giorni sotto una campana di vetro, a temperatura ambiente.

Dalla tradizione di pasticceria vercellese, invece, arriva la torta Csenta.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2023 - DV

Torte

ultimo aggiornamento: 02-01-2023


Kek lapis: la particolare ricetta della torta maltese

Ricetta per un morbido dolce festivo: la focaccia della befana