Ingredienti:
• 300 g di farina di cocco
• 1 cucchiaio di ghee (o burro chiarificato)
• 350 ml di latte condensato
• 30 g di mandorle
• 30 g di pistacchi
• 30 g di nocciole
• cardamomo q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 20 min

Il barfi è un prodotto tipico dell’india che rientra tra le ricette facili e veloci. Scopriamo insieme come realizzarlo.

Preparare i barfi significa dar vita a dei dolci veloci ma al contempo ricchi di gusto. A base di semplici ingredienti, questo dolce indiano ha infatti la particolarità di poter essere insaporito con spezie di ogni tipo, cambiando spesso colore e, ovviamente, sapore.

Una vera prelibatezza che si può ottenere senza troppi sforzi e che sarà particolarmente gradita da tutti. Si tratta infatti di una preparazione che una volta pronta si trasforma in tanti dolcetti semplici e che è piacevole gustare sia a merenda che in qualsiasi altro momento della giornata.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

barfi
barfi

Preparazione della ricetta dei barfi

  1. Iniziate a dar vita a questa ricetta originale tritando la frutta secca e mettendola da parte.
  2. Prendete una pentola e spennellatela con il burro chiarificato in modo che gli ingredienti che andrete a inserire non si attacchino sul fondo.
  3. A questo punto, accendete il fuoco e versate il latte condensato nella pentola.
  4. Lasciate passare qualche istante e aggiungete anche la farina di cocco iniziando a mescolare con un cucchiaio (meglio se di legno) per unire i due ingredienti tra loro.
  5. Aggiungete ¾ della frutta secca tritata e, precedentemente messa da parte, in pentola e mescolate per bene in modo da far amalgamare tutti gli ingredienti.
  6. Inserite anche il cardamomo (la sua aggiunta è opzionale) e continuate a mescolare con cura.
  7. Prendete una terrina in ceramica, spennellatela sempre con un po’ di burro chiarificato e trasferitevi il composto ottenuto aggiungendo la restante frutta secca in superficie.
  8. Fate riposare il composto prima a temperatura ambiente e una volta raffreddatosi in frigo. Lasciate passare almeno un’ora di tempo in tutto affinché si solidifichi.
  9. Trascorso il tempo estraete la terrina e tagliate il barfi al cocco in quadratoni.
  10. Il vostro dolce è finalmente pronto per essere servito e gustato.

Conservazione

Questo dolce si può conservare per 2 o 3 giorni purché sia riposto in frigo e all’interno di un contenitore ermetico. È consigliabile estrarlo dal frigo almeno cinque minuti prima di servirlo.

Se questa ricetta vi è piaciuta provate anche quella del masala chai!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 29-07-2022


Frutta, vino e aromi per la ricetta originale della sangria spagnola fatta in casa!

Marmellata di limoni fatta in casa, una conserva deliziosa agli agrumi