Per averle a disposizione tutto l’anno, ecco come conservare le ciliegie e renderle un’ottima guarnizione o uno sgarro goloso.

Che siate amanti incalliti delle ciliegie oppure no, sappiate che esistono tanti metodi di conservazione per averle a disposizione tutto l’anno. Ci sono golose ricette che illustrano come conservare le ciliegie e soddisfare i gusti più disparati. Si tratta di tecniche antiche per mantenere intatto il loro sapore e utilizzarle in vari modi anche nei mesi freddi.

Ciò che vi serve è della frutta matura e priva di lesioni sulla buccia. Per una conserva perfetta dovrete anche munirvi di barattoli a chiusura ermetica non molto grandi, per poter consumare in pochi giorni il suo contenuto. Altra cosa molto importante è sterilizzare i vasetti in vetro prima di utilizzarli, lasciandoli bollire per circa 10 minuti in una pentola piena di acqua e distanziati tra loro da canovacci.

Un altro accorgimento essenziale riguarda la modalità di conservazione: se mantenete i vasetti in un luogo buio e fresco è probabile che potrete conservarle per circa un anno. Quando ne aprite uno è consigliabile trasferirlo in frigo e consumarne il contenuto in pochi giorni.

E, adesso, scopriamo tutti i metodi di conservazione per renderle ancora più gustose (e durature)!

Ciliegie sotto zucchero

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Ciliegie sotto zucchero
Ciliegie sotto zucchero

Una prima idea su come conservare le ciliegie è quella di tenerle sotto zucchero, un metodo tanto veloce quanto antico.

Prima di procedere alla preparazione, lavate per bene le ciliegie e asciugatele. Versate uno strato di zucchero sul fondo e mettete sopra uno strato di ciliegie, procedete coprendo con altro zucchero e, poi, ancora un’altra fila di ciliegie. Arrivati in cima, coprite completamente l’ultimo strato di frutta con il dolcificante.

Lasciate i vasetti al sole per più di un mese e, una volta pronta, la vostra conserva durerà anche più di sei mesi.

Ciliegie sciroppate

Ciliegie sciroppate
Ciliegie sciroppate

Una tecnica di conservazione ugualmente dolce è quella delle ciliegie sciroppate. Per realizzarle, fate bollire lo zucchero con l’acqua, fino a quando non si sarà sciolto completamente. Inserite la frutta nei barattoli e copritele con lo sciroppo. Un consiglio: per questa ricetta è preferibile usare la varietà amarena o i duroni.

Aceto di ciliegie: conservare tutta l’essenza del frutto

Aceto di ciliegie
Aceto di ciliegie

Una ricetta insolita è quella dell’aceto di ciliegie. Non servirà fare altro che bollire l’aceto per qualche minuto e, una volta raffreddato, versarlo in un barattolo pieno di questi piccoli frutti rossi. Lasciate riposare il composto, chiuso ermeticamente, per 3 giorni, filtratelo e sarà pronto.

Ciliegie congelate in freezer

Ciliegie congelate
Ciliegie congelate

Per mantenere il loro sapore naturale, potete semplicemente congelare le ciliegie.

In una prima fase, disponetele su un vassoio distanziate tra loro e inseritele nel freezer. Dopo averle congelate, versatele in una ciotola e rimettetele nel congelatore. All’occorrenza potete scongelarle e usarle subito e a vostro piacimento.

Ciliegie sotto spirito

Ciliegie sotto spirito
Ciliegie sotto spirito

Conservare le ciliegie con l’alcol è una delle tecniche più antiche. Una soluzione alcolica permette di conservare in ottimo stato questa frutta e di risaltarne il sapore.

Se vi state chiedendo come conservare le ciliegie sotto spirito, vi basta versare in un barattolo i frutti e ricoprirli con zucchero (200 g ogni 500 g di ciliegie) e acquavite o spirito. Fate macerare il composto in un luogo buio e fresco per 1-2 mesi e, di tanto in tanto, scuotete il barattolo.

La variante sotto grappa

ciliegie sotto grappa
ciliegie sotto grappa

Un’altra tecnica di conservazione che le rende appetibili è quella delle ciliegie sotto grappa.

Il procedimento è identico al precedente, basta versare la grappa insieme allo zucchero sulla frutta e aggiungere la scorza di un limone o dei chiodi di garofano, a seconda del vostro gusto. Lasciate macerare per 1-2 mesi, prima di consumarle, e scuotete ogni tanto il barattolo.

Ciliegie con il rum

Ciliegie con il rum
Ciliegie con il rum

Anche conservare le ciliegie con il rum è semplice e veloce. Basta versare il rum in un barattolo pieno di questi frutti e aggiungere 3 cucchiai di zucchero e la scorza di un limone. Fate riposare il composto per 10 giorni, in un luogo fresco e buio, e capovolgete il recipiente almeno una volta al giorno.

Ricordate di consumare il contenuto entro 2 mesi al massimo dalla loro preparazione.

TAG:
Ciliegie

ultimo aggiornamento: 27-05-2021


Ricette e curiosità sullo strepitoso cioccolato Ruby, quello di colore rosa!

Tovaglioli di carta personalizzati