C’è molta differenza tra castagne e marroni, sia nella forma che nel sapore. Ecco tutto ciò che c’è da sapere.

Normalmente vengono indicati come se fossero la stessa cosa, ma c’è molta differenza tra castagne e marroni. Se osservati attentamente, potete notare che ci sono diversità sia nella forma che nel sapore di questi due prodotti autunnali. Tuttavia, non sempre è possibile percepire le differenze. Questo è dato dal fatto che sia l’una che l’altro derivano dalla stessa famiglia e da trattamenti e innesti diversi. Per non fare più confusione, scoprite tutto ciò che c’è da sapere su questi due protagonisti della stagione autunnale.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Differenza castagne e marroni
Differenza castagne e marroni

Qual è la differenza tra le castagne e i marroni

La prima diversità tra i due emerge dal guscio. In un riccio di castagne, infatti, è possibile trovare fino a sette frutti, mentre nel caso del marrone se ne trovano al massimo tre. Per questo motivo, è molto probabile che i frutti del secondo siano più grandi e tondeggianti. Quindi, non hanno una base schiacciata, come avviene nel caso della castagna.

Un’altra importante differenza, che riguarda l’aspetto, è il colore della buccia. Quella dei marroni è più chiara rispetto a quella della sua concorrente e presenta schiariture. La loro macchia chiara alla base, inoltre, è a forma quadrata, mentre nell’altro caso appare circolare. Molto diversa è anche la pellicina che c’è sotto la buccia. Nel caso delle castagne è più difficile da rimuovere, in quanto rimane attaccata alle venature del frutto. Nell’altro caso, invece è più liscia e riesce a venire via con più facilità.

Anche nel sapore ci sono delle differenze. I marroni risultano più zuccherini e croccanti. Per questo, si prestano molto meglio a preparazioni a base dolce, come quella dei deliziosi marron glacè. Le altre, invece, sono usate per una varietà di preparazioni, da creme a torte, passando per la preziosa farina con cui è possibile realizzare dei biscotti con farina di castagne.

Cosa sono i marroni e le castagne: origini

Una volta chiarita la differenza tra castagne e marroni, è ugualmente importante capire le origini di entrambi. La pianta da cui ha origine viene denominata Albero del pane, i cui frutti venivano raccolti già nel Medioevo. In passato, infatti, le castagne erano tra i pochi prodotti accessibili anche per i ceti più poveri.

I marroni, invece, sono sopraggiunti solo tempo dopo e in seguito all’azione dell’uomo. Essi sono un cultivar più recente, nato da processi di potatura e innesti artificiali. Azioni che, ad ogni modo, partono da trattamenti applicati agli alberi di castagno.

Riproduzione riservata © 2021 - DV

ultimo aggiornamento: 16-10-2021


Latte di mandorla: la ricetta e tutte le caratteristiche

Tutto ciò che dovete sapere sulla differenza tra TMC e data di scadenza