Ingredienti:
• 1 kg di farina di mandorle
• 1 kg di zucchero semolato
• 1 bicchiere di acqua
• 1 bustina di vanillina
• coloranti alimentari in polvere q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 20 min
cottura: 10 min
kcal porzione: 442

Ecco la ricetta originale siciliana per la frutta martorana, un impasto incredibilmente dolce che prende la forma di colorati frutti.

Dei frutti così dolci non si sono mai visti. La ricetta per la frutta martorana siciliana è tanto facile quanto gustosa. Le sue origini sono molto lontane e legate alla Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, chiamata anche Chiesa della Martorana. In questo edificio di Palermo, fino al 1900, le suore erano solite preparare questi dolcetti siciliani e venderli. Secondo la tradizione, inoltre, li usavano per abbellire il giardino, soprattutto in occasione della visita di personaggi importanti.

La ricetta di questo dolce tipico della pasticceria siciliana è stata tramandata fino ad oggi. Tradizionalmente, viene preparata in occasione del 2 Novembre, per deliziare grandi e – soprattutto – piccoli. Si tratta di un impasto molto facile e a base di pasta di mandorle, che va modellato e decorato con coloranti alimentari, per ottenere dei frutti dall’aspetto reale.

Vediamo subito cos’è e come preparare la frutta martorana.

10 ricette per tenersi in forma

Frutta martorana
Frutta martorana

Preparazione della ricetta per la frutta martorana

  1. In un pentolino, versate lo zucchero e l’acqua fredda. Mettete a cuocere su fuoco moderato, fino ad arrivare a bollore.
  2. Quando il dolcificante appare sciolto, spegnete e versate la farina di mandorle (precedentemente setacciata).
  3. Aggiungete anche la vanillina e mescolate con un cucchiaio in legno, per ottenere un composto omogeneo e denso, in grado di staccarsi dalle pareti del tegame.
  4. Bagnate una spianatoia con dell’acqua e posizionate sopra l’impasto, lasciandolo raffreddare.
  5. Successivamente, lavoratelo ancora con le mani per renderlo compatto e liscio.
  6. A questo punto, dovete modellare i vari frutti. Potete lavorare l’impasto con le mani o usare degli stampi (in silicone o terracotta) con le forme della frutta prescelta.
  7. Coprite gli stampi con della pellicola alimentare e posizione sopra tanto impasto quanto basta per creare ciascun frutto. Potete realizzare qualsiasi forma, come fichi, mele, pesche, limoni, castagne e molto altro.
  8. Una volta modellati, posizionateli su un vassoio e fate rassodare l’impasto per 24 ore.
  9. Successivamente, colorateli. Per farlo usate coloranti alimentari in polvere e un pennellino.

Conservazione

La frutta di Martorana è la più dolce al mondo. Non va conservata in frigo, ma in un luogo fresco e lontano da fonti di calore, chiusa in un contenitore; se conservata correttamente, può durare anche più di 1 mese.

Dalla tradizione della Sicilia arriva anche la ricetta per i cannoli siciliani con Bimby.

LEGGI ANCHE: Pizzicotti di pasta di mandorla: la ricetta originale siciliana per pasticcini morbidi e golosi

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 14-10-2022


La ricetta velocissima per un cremoso zabaione al moscato d’Asti

Assaggiamo i polvorones, i friabilissimi dolcetti spagnoli alle mandorle!