Ingredienti:
• 5 cl di gin
• 3 cl di succo di limone
• 1 cl di sciroppo di zucchero
• 8 cl di soda
• 1 fetta di limone
• ghiaccio q.b.
difficoltà: facile
persone: 1
preparazione: 15 min
kcal porzione: 190

Prepariamo il Gin Fizz: un cocktail a base di gin e succo di limone rinfrescante, semplice da preparare e con tante varianti!

È proprio grazie al Gin Fizz che è nata tutta la categoria dei cocktail “fizzies”, composti sostanzialmente da 3 elementi: una base alcolica, un succo agrumato e della soda (o acqua frizzante). La caratteristica di questa tipologia di drink è quella di essere molto rinfrescanti e perfetti nelle serate più calde, senza essere eccessivamente pesanti.

Preparare il Gin Fizz o le sue varianti è molto semplice: venite a scoprire tutti i passaggi!

Gin Fizz
Gin Fizz

Preparazione del Gin Fizz

  1. Prendete uno shaker e riempitelo di ghiaccio.
  2. Versate dentro il gin, il succo di limone (meglio se appena spremuto), lo sciroppo di zucchero.
  3. Chiudete lo shaker e scuotetelo energicamente per qualche secondo.
  4. Prendete un bicchiere tipo tumbler basso e versate il contenuto dello shaker, aggiungete la soda (o l’acqua frizzante) e una fettina di limone.

Il vostro drink è pronto, potete anche aggiungere un ciuffo di rosmarino per conferirgli una nota balsamica. Un piccolo consiglio: se non avete dello sciroppo di zucchero potete prepararlo velocemente sciogliendo acqua e zucchero in un pentolino (circa 7 parti di acqua per 3 di zucchero bianco). Una volta freddo, potete usarlo per il drink.

Le varianti del cocktail

Ci sono molte varianti del Gin Fizz: alcuni sostituiscono il limone con il succo di altri frutti, ma le più famose sommano agli ingredienti originali delle scelte curiose e interessanti, assolutamente da provare:

  • il Silver Fizz prevede l’aggiunta di un albume direttamente nello shaker, per renderlo semi montato
  • il Gold Fizz invece prevede l’aggiunta del tuorlo
  • il Diamond Fizz si realizza aggiungendo vino bianco frizzante tipo prosecco o spumante
  • il Green Fizz, infine, si realizza con una spruzzata di crema di menta sul top del drink

Gin Fizz: la storia

Questo drink ha origini molto antiche: sembra che venisse preparato già nel 1700 ed era presente nella “Bibbia” dei cocktail del 1862 di Jerry Thomas, un ricettario dal titolo How to Mix Drinks or The Bon-Vivant’s Companion.

Sembra che il Gin Fizz sia nato per mano di un ammiraglio inglese, Nelson. Per motivi di salute decise di aggiungere al tradizionale Gin Tonic, consumato in maniera considerevole dai marinai, un po’ di succo di limone che poteva aiutare a prevenire lo scorbuto sulle navi.

Da allora il Gin Fizz ha iniziato a farsi strada, venne aggiunta la soda e così diventò famosissimo non solo in Inghilterra, ma in tutto il mondo.

Vi è piaciuto preparare questo drink e amate il gin? Allora la prossima volta provate a fare il Negroni!

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

0/5 (0 Reviews)
Aggiungi al ricettario

Non rinunciare al gusto! Ecco il ricettario per dolci light e buonissimi

TAG:
cocktail

ultimo aggiornamento: 28-08-2020


Come spremere un limone e ottenere più succo

Posso congelare il mascarpone? Per quanto tempo? Ecco tutte le risposte