Vi state ancora chiedendo perché setacciare gli ingredienti secchi? Ecco come e a cosa serve fare questa facile operazione.

In molte ricette viene richiesto di passare al setaccio ingredienti secchi e in polvere. Non tutti, però, riconoscono la vera importanza di questa breve operazione. Per capirlo è essenziale sapere perché setacciare gli ingredienti. I motivi alla base di questo quesito sono vari e tutti riconducono a un’unica finalità: ottenere dei dolci perfetti e soffici. Analizziamo, quindi, tutte le ragioni essenziali.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Perché setacciare gli ingredienti
Perché setacciare gli ingredienti

Perché e come setacciare gli ingredienti secchi

Il setaccio è uno degli strumenti più antichi utilizzati in cucina. Solitamente è formato da una fascia circolare, in legno o acciaio, alla cui base c’è una rete di fili a maglie strette. Ad oggi, questo strumento viene affiancato da altri, anche più pratici. Per realizzare la stessa operazione, potete usare anche il colino, di cui si trovano in commercio tipologie di varie dimensioni.

Basta versare al loro interno gli ingredienti in polvere e dare dei colpetti a lato, per far scendere il prodotto. Strumenti di ultima generazione, invece, sono formati da un meccanismo che in modo automatico scuote la base e permette alla polvere di cadere. Questa semplice operazione può sembrare di poco conto. In realtà, è utile per ottenere impasti per dolci che devono essere più soffici ed omogenei. Lo strumento, infatti, ha l’obiettivo di rendere fine e omogenea la polvere.

Tutte le risposte al perché setacciare le polveri

Quando si tratta di una ricetta, soprattutto a base dolce, può essere importante setacciare non solo la farina, ma anche altri ingredienti in polvere, come il lievito o il cacao. Un primo motivo, che sta alla base di questa operazione, riguarda l’importanza di eliminare eventuali impurità; le maglie strette trattengono i granelli di impurità o i grani più grandi, che andrebbero a rovinare l’impasto.

Allo stesso modo, il colino può trattenere o sbriciolare grumi più grandi della polvere; diventando più sottile, il prodotto non va a compromettere il risultato e si previene la formazione di grumi nell’impasto. Se l’impasto prevede di amalgamare ingredienti diversi, come ad esempio la farina e il cacao, questa operazione permette di avere polveri più fini e omogenei, in modo da amalgamarsi meglio.

Un altro motivo del perché setacciare la farina riguarda il processo di ossidazione. Anche se la confezione del prodotto informa che la farina è già setacciata, è bene replicare l’azione: distribuendosi nel setaccio e ricadendo nel vuoto, i granelli possono inglobare aria e acquistare maggiormente volume, per rendere l’impasto più soffice.

Un’altra guida pratica e veloce: come essiccare la frutta in cucina.

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 11-06-2022


Il lievito di birra è scaduto? Ecco come utilizzarlo

Preziosissime e utilissime, ecco come usare le bucce del limone!