Ingredienti:
• 200 g di farina 00
• 155 g di zucchero semolato
• 140 g di burro
• 4 tuorli
• la scorza grattugiata di 1 limone
• 250 g di latte intero
• 10 g di amido di mais
• 1/2 bacca di vaniglia (semi)
• 65 ml di acqua
• 50 g di riso (Vialone nano)
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 10
preparazione: 20 min
cottura: 40 min
kcal porzione: 96

Originari di Verona, i risini sono dei dolci monoporzioni con pasta frolla e, all’interno, un ripieno di crema pasticcera e crema di riso.

Il repertorio di dolci tutti Made in Italy è vasto e, oggi, ci occupiamo di uno di questi straordinari dessert. Originari di Verona, i risini sono dei dolcetti monoporzione. L’involucro esterno consiste in un piccolo cestino di pasta frolla, mentre la vera particolarità risiede nel loro ripieno: la dolcissima farcitura è composta da un mix di crema pasticcera e crema di riso.

Le origini di questa ricetta, come abbiamo già anticipato, sono abbastanza antiche e legate al territorio veronese. Questa preparazione veniva fatta, principalmente, nel periodo in cui si era soliti raccogliere il Vialone nano. Quest’ultimo è una particolare tipologia di riso, usata – in territorio d’origine e non solo – per creare la crema per la farcitura di questi dolci.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Risini
Risini

Preparazione della ricetta per i risini veronesi

  1. Cominciate dalla pasta frolla. In una ciotola ampia, versate la farina, 2 tuorli, 100 g di burro (tagliato a tocchetti), la scorza di 1/2 limone grattugiata, 90 g di zucchero e un pizzico di sale. Ad ogni aggiunta, mescolate un po’ per incorporarli.
  2. Impastate anche con le mani, per ottenere un panetto omogeneo e sodo. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e mettete a riposare in frigo, per 1 ora. In caso vogliate risparmiare tempo, si possono saltare questi due passaggi facendo la pasta frolla con il bimby.
  3. Per la crema pasticcera, versate 125 g di latte in un pentolino. Aggiungete la scorza dell’altra metà del limone grattugiata e i semi di vaniglia (o l’essenza). Mettete sul fuoco e portate a ebollizione.
  4. Nel frattempo, mescolate 25 g di zucchero e 1 tuorlo in una ciotola. Incorporate, poi, l’amido di mais.
  5. Una volta giunto a bollore, spegnete il fuoco e versate il latte caldo sul composto con l’amido. Amalgamate il tutto.
  6. Riportate la crema nel pentolino e continuate a cuocere a fuoco basso, fin quando il composto diventa denso. Coprite con pellicola a contatto e fate raffreddare in frigo.
  7. Passate alla crema di riso. In un pentolino, versate 125 g di latte, l’acqua, 40 g di burro (tagliato in pezzi), 40 g di zucchero e il riso. Ultimate con un pizzico di sale e mettete sul fornello.
  8. Fate cuocere a fuoco medio/basso per 20 minuti, mescolando ogni tanto.
  9. Terminata la cottura, aggiungete a questa la crema pasticcera e 1 altro tuorlo e mescolate, per amalgamare.
  10. Imburrate degli stampi per dolci monoporzione (circolari) e stendete il panetto di pasta frolla su un piano di lavoro infarinato. Dopo aver ottenuto una sfoglia di poco spessore, con un coppapasta ritagliate 10 dischetti.
  11. Con questi, foderate gli stampini. Poi, riempiteli con una certa quantità di ripieno cremoso.
  12. Fate cuocere in forno ventilato a 180°C per 20 minuti.

Conservazione

Una volta provati, siamo sicuri che non potrete più far a meno di questi risini di Verona. Potete anche conservarli in frigo per 2-3 giorni, coperti da pellicola trasparente.

Un’alternativa per arricchire il vostro pranzo domenicale sono i fantastici cestini di frutta.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - DV

ultimo aggiornamento: 03-11-2021


Pasta sfoglia e doppia crema, la Bled cake è una delizia!

Torta mele e mandorle: la ricetta per una morbida e golosa bontà