L’origine del tiramisù è ancora sconosciuta, ma la maggior parte degli storici concorda sul fatto che provenga da qualche parte del Nord Italia.

Solo qualche decennio fa questo dessert ha guadagnato popolarità al di fuori dell’Italia ed è entrato a far parte della cultura alimentare mondiale. Che cos’è esattamente il tiramisù? Come è diventato così popolare? Chi lo ha inventato e dove? Scopriamolo e soprattutto vi sveliamo come preparare il tiramisu con la ricotta, una variante leggera e irresistibile che va a sostituire il mascarpone.

10 ricette per tenersi in forma

tiramisu con ricotta
tiramisu con ricotta

Che cos’è il tiramisù?

Il tiramisù è un classico dolce italiano composto da un soffice pan di Spagna inzuppato nel caffè o nell’espresso e ricoperto da un cremoso ripieno di mascarpone. Viene guarnito con cacao in polvere o scaglie di cioccolato e servito in bicchierini o coppette. È molto popolare nel mondo occidentale ed è amato da molte persone. Questo dessert è molto semplice da realizzare e può essere preparato in diversi modi. Gli ingredienti più comuni per la preparazione del tiramisù sono uova, caffè, mascarpone zuccherato, savoiardi e cacao in polvere. Altri ingredienti talvolta utilizzati per la preparazione del tiramisù sono i savoiardi, il vino marsala, il rum, la vaniglia e la cannella.

L’origine esatta del tiramisù non è chiara, ma la maggior parte degli storici concorda sul fatto che provenga da qualche parte nel nord Italia. La prima menzione nota della parola tiramisù è stata fatta dal quotidiano italiano La Repubblica nel 1971. Esiste anche un’interessante teoria secondo la quale il tiramisù sarebbe una variante dell’antico dolce romano chiamato “tartufo”, una torta ricoperta di cioccolato e farcita con un ripieno di uova montate, miele e formaggio.

Tiramisu con la ricotta: come si prepara

Partiamo dal tiramisù con ricotta, una variante leggera del classico tiramisù ma davvero facile da preparare. Il procedimento non si discosta poi molto se non per l’utilizzo appunto, della ricotta al posto del mascarpone.

Iniziamo a preparare una buona dose di caffè; questo ci servirà per inzuppare i savoiardi. Lasciamo il caffè in preparazione e iniziamo a preparare la crema: montiamo a neve ferma i bianchi, mentre i tuorli possiamo lavorarli con lo zucchero. Nella crema di tuorli e zucchero posizioniamo la ricotta e mescoliamo avendo cura di far incorporare l’aria con movimenti dall’alto verso il basso. Una volta ottenuta una crema omogenea si può procedere inserendo gli albumi montati a neve; anche in questo caso consigliamo la medesima procedura.

A questo punto avete la crema pronta e non vi resta che stratificare: inzuppate i savoiardi nel caffè, poi ricoprite con uno strato di crema e di nuovo di biscotti. Una volta riempita la teglia potete usare della polvere di cacao amaro per creare la classica copertura del tiramisù. Per una versione più glamour potete anche preparare il tiramisù al bicchiere.

Il tiramisù è un dessert molto popolare e amato da molti. È molto semplice da realizzare e può essere preparato in diversi modi. Oltre alla variante classica si può giocare con gusti estivi e più freschi come ad esempio il tiramisù all’ananas, o quello alle fragole.

Nonostante ci siano ancora dispute su chi sia il “papà” del tiramisù, possiamo dire che questo dessert è uno dei più popolari in Italia e nonostante la presenza del caffè (e in alcuni casi anche di un goccio di liquore) viene spesso gustato anche dai bambini che lo apprezzano per la cremosità. La ricetta è talmente facile che viene scelto come dessert anche da chi non è pratico in cucina: prepararlo è davvero semplice, basterà seguire la ricetta che abbiamo proposto qui sopra per iniziare a preparare un dolce impeccabile per stupire amici o colleghi.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 11-11-2022


Spongata: il dolce emiliano con un ripieno ricco e goloso

Torta con riso soffiato e Mars: buonissima è dir poco!