Ingredienti:
• 1 kg di mandorle già pelate
• 500 g di melone candito
• 200 g di zucchero semolato
• 100 g di miele
• 100 g di scorzette d'arancia candite
• 150 g di zucchero a velo
• 1/2 albume
• succo di limone q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 40 min
cottura: 10 min

Mandorle, frutta candita e miele: nascono così i Calissons, i dolcetti provenzali ottimi da servire con il tè.

Amate il marzapane, i dolcetti da accompagnare con il tè particolari e zuccherini? Allora questa ricetta fa per voi. I calissons sono dei dolcetti tipici della Provenza, zona del Sud della Francia e in particolare di Aix en Provence. Si preparano con un impasto a base di mandorle e canditi e sono caratterizzati da un’irresistibile glassa di zucchero. Volete provarli?

calissons
calissons

Preparazione dei calissons

  1. Mettete le mandorle nel frullatore con il melone candito e tagliato a dadini, le scorzette d’arancia e il miele.
  2. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo.
  3. Mettete lo zucchero semolato in un pentolino, portate sul fuoco e fate sciogliere a fiamma bassa fino a quando lo zucchero non avrà raggiunto la temperatura di 120°C.
  4. A questo punto aggiungete lo zucchero sciolto al composto preparato in precedenza e impastate energicamente almeno per 20 minuti.
  5. Avvolgete l’impasto così ottenuto nella pellicola e fate riposare in frigorifero per 12 ore.
  6. Trascorso questo tempo preparate la glassa: mettete lo zucchero a velo in una ciotola, aggiungete l’albume e qualche goccia di succo di limone.
  7. Mescolate bene con una forchetta o una frusta a mano per amalgamare la glassa. Riprendete l’impasto e stendetela direttamente su un foglio di carta forno fino ad avere uno spessore di 1 cm circa.
  8. Trasferite il tutto su una teglia e cuocete in forno caldo a 100°C per circa 10/15 minuti. A cottura completata togliete dal forno e fate raffreddare.
  9. Quando la base alla mandorla sarà completamente fredda glassate la superficie ricoprendola con la glassa di zucchero a velo. Aspettate che la glassa si asciughi poi tagliate la base con un coltello formando dei rombi.

Se vi piacciono le mandorle non potete perdere la ricetta dei ricciarelli.

Storia e origine dei calissons

La storia di questi dolcetti è piuttosto antica. Sembra infatti che già dal Medioevo si usasse il termine calisone in riferimento a dei dolcetti a base di farina e mandorle. I primi dolcetti di questo tipo sarebbero stati importati in Provenza già dal XV secolo e successivamente elaborati da uno dei cuochi di Re René in occasione del pranzo per le sue seconde nozze. Fu solo nel secolo successivo però che si ebbe un notevole sviluppo di questa ricetta.

0/5 (0 Reviews)

Composta di frutta fatta in casa: tutti i trucchi per prepararla

Facili da fare e buonissimi: sono i cioccolatini al cocco!