Ingredienti:
• 1 kg di castagne
• 1 l e mezzo di acqua
• 200 ml di vino (facoltativo)
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 5 min
cottura: 55 min
kcal porzione: 250

Dalla leggenda ai giorni nostri: ecco la ricetta delle castagne del prete, facili da fare in casa e perfette per l’autunno.

Le origini della preparazione delle castagne del prete sono molto lontane. Secondo un’antica leggenda, sono nate per caso: si narra, infatti, che un monaco ricevette in dono tante castagne e, nel trasportarle su un carro, trainato da un asino, il carico troppo pesante cadde in un corso d’acqua. L’uomo raccolse, ugualmente, la frutta secca bagnata e la portò a casa sua. Per non far andare perduto il prodotto, cercò di asciugarle prima sulla brace e, poi, in forno. In questo modo, il loro interno risultò morbido e fragrante.

Il risultato fu eccellente, tanto da diventare una vera e propria ricetta. Originaria della tradizione avellinese, questa preparazione ha avuto diffusione nel corso degli anni e oggi viene proposta in sagre e altre occasioni. Prepararle in casa, inoltre, è semplicissimo. Ecco come fare!

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Castagne del prete
Castagne del prete

Preparazione della ricetta per le castagne del prete

  1. Per cominciare, bisogna far arrostire le castagne, intere o con la buccia incisa. Potete farlo in padella, ma è molto più adatto un barbecue. Posizionatele su una grata e fatele cuocere con sotto il fuoco, perché in questo modo il fumo conferisce maggiore sapore al prodotto.
  2. Fatele raffreddare completamente e, poi, disponetele su una teglia.
  3. Lasciate cuocere in forno ventilato a 200°C per 50 minuti, per farle diventare secche ed eliminare tutta l’acqua all’interno.
  4. Una volta essiccate, lasciate raffreddare ancora.
  5. Mettete le castagne in ammollo, in una ciotola piena di acqua fredda. In alternativa, potete lasciarle in ammollo in una soluzione fatta con un litro e mezzo di acqua e 200 ml di vino rosso.
  6. Lasciatele in questo modo per 7 giorni. Dopo questo tempo, spostatele su una grata e fatele asciugare per 15 minuti circa.

Conservazione

Trascorsi 7 giorni in ammollo, ricordate di consumare subito le castagne del monaco fatte in casa. Se non avete in mente di adoperarle appena realizzate, potete conservarle secche. Dopo averle fatte essiccare in forno, non mettetele subito in ammollo, potete conservarle secche per 2 settimane circa, chiuse in un contenitore ermetico, e metterle in ammollo quando vi occorrono.

Una ricetta ugualmente facile ma – forse – più deliziosa è quella dei marron glace!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - DV

Dolci autunnali

ultimo aggiornamento: 26-10-2021


Fermi tutti! Arriva la ricetta dei Kinder Pinguì, da fare in casa

Frullato al caffè proteico: il segreto per cominciare al meglio la giornata!