Ecco con cosa e come sostituire l’ammoniaca per dolci, se non l’avete in casa o cercate un’ottima alternativa a questo prodotto.

Volete cimentarvi nella ricetta di una buona torta o di gustosi biscotti, ma non avete a disposizione l’ammoniaca? Nessun problema. Proprio come tutti gli altri ingredienti utili in cucina, anche questa non è insostituibile. La sua funzione è quella di permettere la formazione di impasti alti e soffici. Proprio come questo elemento, anche altri componenti sono in grado di assolvere a un’azione lievitante. Volete sapere come sostituire l’ammoniaca per dolci? Mettetevi comodi e leggete questa pratica guida.

10 ricette per tenersi in forma

Come sostituire l'ammoniaca per dolci
Come sostituire l’ammoniaca per dolci

Con cosa e come sostituire l’ammoniaca per dolci

L’ammoniaca per dolci svolge un ruolo importante nella creazione di un impasto dolce. Se non l’avete a disposizione, vi sono alcuni pratici e semplici rimedi. Un primo sostituto è il cremor tartaro. Ancora poco diffuso nei negozi e noto anche come bitartrato di potassio, è un efficace agente lievitante, digeribile anche da chi è intollerante al lievito.

Un altro sostituto è il comune lievito chimico. Presente in commercio in polvere e contenuto in bustine, è molto diffuso nei supermercati e negozi. L’uso di questo ingrediente è noto a tutti, dato che è largamente utilizzato da professionisti e non. Una sola regola è bene tenere a mente: quanto lievito usare al posto dell’ammoniaca per dolci. In questo caso, usate il lievito in una quantità doppia rispetto alla dose prevista di ammoniaca.

Ammoniaca per dolci, perché e come sostituirla in cucina

L’ammoniaca per dolci è un ottimo ingrediente, capace di far lievitare un impasto anche usandone solo piccole dosi. Tuttavia, è indispensabile sapere come usarla. Dato il forte odore di questo prodotto, è essenziale usarlo per impasti che necessitano lunghe lievitazioni e lunghe cotture. In questo modo, l’odore evapora e la presenza del prodotto in torte e biscotti non si nota.

Al contrario del lievito, con cui può essere sostituita, l’ammoniaca va usata in piccole quantità. Per un impasto di qualsiasi grandezza, non se ne usano più di 20 g, ma in generale è bene impiegarne molti di meno. Infatti, è importante sapere cos’è e come usare l’ammoniaca.

Provate la ricetta semplice dei biscotti con ammoniaca.

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 05-05-2022


Come tagliare le fragole a forma di rosa? Ecco la guida

Metodi infallibili su come sciogliere i grumi della farina!