Prodotti genuini e sapori audaci, scopriamo i migliori dolci natalizi siciliani, appartenenti alla lunga tradizione.

Dal buccellato siciliano ai dolcetti con fichi secchi, oggi andiamo alla scoperta della tradizione della Sicilia nel periodo natalizio. Per queste feste, potete preparare tante idee deliziose e dai sapori incredibili che sicuramente faranno la felicità di tutti i parenti (un po’ meno della loro dieta). Le idee migliori arrivano dal repertorio di dolci natalizi siciliani.

Siete pronti a scoprire quali sono le preparazioni tipiche e provare a riprodurle in casa? Allora mettetevi ai fornelli!

Dolci natalizi siciliani tipici

Frutta secca in abbondanza e anche quella candita sono solo alcune delle caratteristiche dei migliori dessert della Sicilia. Tutti a base di pasta frolla e non solo, stiamo parlando di preparazioni facili e incredibilmente zuccherine. Leggete e scegliete il vostro preferito!

Buccellato siciliano

La dieta depurativa per rimettersi in forma dopo le feste

Buccellato siciliano
Buccellato siciliano

Il buccellato siciliano è un ciambellone dall’incredibile bontà. Il suo ripieno può variare, ma alla base ci sono sempre ingredienti tipici e genuini. La versione originale comprende frutta secca, marmellate e un ingrediente d’eccezione. Questo, infatti, è tra i migliori dolci natalizi siciliani con fichi secchi.

Ingredienti

  • 500 g di farina 00
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 180 g di burro (strutto)
  • 150 g di zucchero semolato
  • 500 g di fichi secchi
  • 300 g di frutta secca (noci, pistacchi, mandorle)
  • 240 g di marmellata di arancia
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 40 ml di marsala
  • la scorza di 2 mandarini

Per la pasta frolla, mescolate lo zucchero e lo strutto in una ciotola. Aggiungete la farina, setacciata, il lievito, le uova e la vanillina. Impastate e formate un panetto omogeneo e liscio, poi fate riposare in frigo per 3 ore.
Nel frattempo, versate la frutta secca in un mixer per sminuzzarla grossolanamente. Tritate con un coltello il cioccolato e unitelo alla frutta in una ciotola. Sbollentate i fichi per 5 minuti, poi scolateli e tagliateli in pezzi. Versate anch’essi nella ciotola.
Aggiungete la scorza di mandarini fatta in pezzi piccoli, il marsala, la cannella e la marmellata e mescolate. Coprite con pellicola trasparente e fate riposare in frigo per qualche ora (l’ideale sarebbe prepararla il giorno prima).
Trascorso il tempo di riposo, stendete il panetto di pasta frolla con un mattarello, per avere una sfoglia non troppo sottile e rettangolare. Ricoprite la parte centrale con il ripieno, per poi avvolgere a salsicciotto. Prendete le due estremità e mettetele una dentro l’altra, creando una grande ciambella. Mettete su un vassoio e in frigo per un po’.
Fate cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 35 minuti. Decorate a vostro piacimento.

Cuccia di Santa Lucia

Cuccia di Santa Lucia
Cuccia di Santa Lucia

Tradizionalmente preparata in occasione del 13 dicembre, questa cuccia di Santa Lucia è una specialità di Palermo e Siracusa. Si prepara con una base di grano bollito, arricchito con ricotta, cioccolato e l’immancabile frutta candita.

Ingredienti

  • 500 g di grano tenero
  • 300 g di zucchero semolato
  • 800 g di ricotta
  • 100 g di gocce di cioccolato
  • 100 g di frutta candita
  • 1 pizzico di cannella
  • la punta di 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale

Prima di prepararla, tenete in ammollo il grano tenero per 3 giorni.
Trascorso questo tempo, lavatelo e mettetelo in una pentola piena d’acqua per farlo cuocere con sale e bicarbonato. La cottura dura 3 ore. Quando diventa gonfio e morbido, spegnete e lasciatelo intiepidire nella pentola.
Scolate la ricotta e mettetela in una terrina. Aggiungete lo zucchero e mescolate, poi aggiungete anche le gocce di cioccolato e la frutta candita in pezzi. Scolate il grano e unitelo al resto con anche un pizzico di cannella. Mescolate per amalgamare e riversate in un piatto da portata con bordi alti, decorando a piacere.

Nucatoli

Nucatoli
Nucatoli

Tra le ricette dei dolci natalizi siciliani c’è quella dei Nucatoli. Detti anche Mucatoli, questi arrivano da Siracusa. I dolcetti sono a forma di S e sono formati da un involucro di pasta che si apre in superficie, mostrando un cremoso ripieno di frutta secca.

Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 50 g di strutto
  • 50 g di zucchero
  • 120 ml di latte
  • 1/2 cucchiaino di lievito di birra secco
  • 100 g di fichi secchi
  • 1 stecca di cannella
  • 100 g di frutta secca
  • 25 g di marmellata d’arancia
  • 100 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di acqua

Per l’impasto, versate in una ciotola lo strutto, la farina e lo zucchero. Sciogliete il lievito in un pentolino, riempito con il latte, e versatelo sugli altri ingredienti. Impastate e formate un panetto sodo e mettetelo in una ciotola, coperto con pellicola, per farlo lievitare 1 ora.
Per il ripieno, fate cuocere i fichi secchi in un pentolino pieno di acqua, con una stecca di cannella per 10 minuti. Tritate la frutta secca sgusciata in un mixer, poi unitela in una ciotola alla marmellata. Scolate i fichi, tritateli con un coltello e aggiungete anch’essi nel recipiente. Mescolate per amalgamare il tutto.
Stendete il panetto su un piano di lavoro, per avere una sfoglia rettangolare e sottile. Ritagliate delle strisce larghe 4-5 cm con una rondella e mettete un po’ di ripieno nel centro di ciascuno. Alzate i bordi per avvolgere (non del tutto) il ripieno e tagliate a tocchetti (lunghi 6 cm), modellate ciascuno a S. Mettete tutti i biscotti su una teglia foderata con carta da forno e fate cuocere a 180°C per 20 minuti.
Nel frattempo, preparate la glassa montando lo zucchero a velo e 1 cucchiaino di acqua. Dopo la cottura, usatela per rivestire i biscotti sfornati.

Mustazzoli

Mustazzoli
Mustazzoli

Tradizionalmente preparati a Natale, i mustazzoli sono dei dolcetti dal sapore incredibile. Fatti con pasta frolla, sono arricchiti di un ripieno composto da miele e frutta secca, che risulta cremoso al palato.

Ingredienti

  • 1 kg di farina 00 (+ 30 g per il ripieno)
  • 3 uova
  • 15 g di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • 170 ml di latte
  • 250 g di strutto
  • 350 g di zucchero semolato
  • 270 g di miele
  • 400 g di frutta secca (mandorle, noci, nocciole, pistacchi)
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 2 cucchiaini di scorza d’arancia
  • 10 g di ammoniaca
  • 500 ml di acqua

Per la pasta sfoglia, amalgamate tra loro in una ciotola 1 kg di farina, lo strutto, lo zucchero, 2 uova, un pizzico di sale, il bicarbonato (sciolto in 150 ml di latte tiepido) e l’ammoniaca. Impastate e avvolgete il panetto nella pellicola, per farlo riposare un giorno intero in frigo.
Per il ripieno, mettete l’acqua e il miele in una pentola. Fate bollire a fuoco basso e unite la frutta secca: mandorle, noci, nocciole e pistacchi (tutti tritati). Aggiungete la cannella, la scorza d’arancia e 30 g di farina. Quando il tutto si addensa, spegnete e trasferite in un contenitore in vetro, coprendo con pellicola. Fate riposare in frigo per 1 giorno.
Il giorno dopo, dividete la pasta frolla in pezzi e con ognuno fate delle strisce di poco spessore e dalle dimensioni di 10×5 cm. Al centro di ciascuno, mettete il ripieno. Richiudete e salsicciotto e mettete su un vassoio ricoperto con carta da forno, per far riposare in frigo per 2 ore.
Trascorso questo tempo, tagliateli in tocchetti da 6 cm di lunghezza. Spennellate con un mix di un uovo sbattuto e 20 ml di latte. Fate cuocere in forno a 170°C per 25 minuti.

Non prettamente natalizie ma buone tutto l’anno, vi consigliamo anche le paste di mandorle.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

Natale

ultimo aggiornamento: 17-12-2021


Il nettare caldo dell’inverno è il brulé di mele

Avete mai assaggiato la galette de rois? È il dolce dei Re Magi!