Ingredienti:
• 100 g di farina 00
• 1 uovo
• 20 g di zucchero a velo
• 155 ml di latte
• la buccia grattugiata di 1 limone
• 1 pizzico di sale
• olio di semi q.b.
difficoltà: facile
persone: 40
preparazione: 10 min
cottura: 10 min
kcal porzione: 31

Con poche calorie e super croccanti, le frittelle con ferro sono dei dolcetti originari dell’Alto Adige, facilissimi da fare.

Le frittelle altoatesine con ferro sono le più buone al mondo che possiate gustare. Il loro impasto è semplicissimo da preparare, ottimo per rendere fantasiosa una semplice merenda o arricchire il banchetto di una festa speciale. Il risultato sono dei dolcetti dorati, croccanti e friabili, tanto che uno tira l’altro. Questa preparazione, inoltre, è tutta italiana, in quanto le sue origini si collocano nell’Alto Adige. Un altro importante vantaggio che rende questo dolce imperdibile è costituito dalle pochissime calorie che ciascuna frittella contiene.

Per prepararle serve un ferro adatto per dar loro una forma. Questo consiste in una formina in metallo unita a un pratico manico, che permette di immergere la forma senza andare a contatto con l’olio nella pentola. Per realizzare le frittelle, basta immergere questo ferro nell’impasto, per raccogliere la quantità giusta e crearne una. Una volta trasferito questo strumento nell’olio, basta immergerlo per qualche secondo e la pastella solidifica, diventando croccante e dorata. Questi strumenti sono acquistabili in varie forme, per creare dolcetti fantasiosi.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Frittelle con ferro
Frittelle con ferro

Preparazione della ricetta per le frittelle con ferro

  1. Per cominciare, prendete una ciotola ampia e mettete al suo interno 1 uovo intero.
  2. Aggiungete lo zucchero a velo e, con una frusta a mano, sbattete l’uovo energicamente.
  3. Nel recipiente, versate anche il latte e la buccia grattugiata di un limone e unite un pizzico di sale.
  4. Infine, aggiungete la farina (setacciata) e continuate a lavorare il composto con la frusta. Deve risultare abbastanza denso e cremoso.
  5. Lasciate riposare questo impasto e, nel frattempo, prendete un tegame basso e ampio.
  6. Riempitelo con circa 3 dita di olio di semi e accendete il fuoco, per raggiungere la temperatura di 180°C (controllatela con un termometro da cucina e cercate di tenerla costante).
  7. Prendete il ferro per dare forma alle frittelle e immergetelo per qualche secondo nell’olio, per scaldarlo.
  8. Poi, posizionatelo nella pastella, ma fate attenzione a non immergere anche i bordi superiori (in altre parole, il ferro non deve sprofondare del tutto nel liquido).
  9. Immergete immediatamente e completamente il ferro con la pastella nell’olio. Lasciatelo qualche secondo, girate per friggere anche l’altro lato e, poi, fatelo riemergere scuotendolo. In questo modo, l’impasto riesce a staccarsi dai bordi, mentre si gonfia.
  10. Procedete in questo modo, fin quando la pastella non finisce (dovreste formare circa 40 dolcetti). Ricordate di lasciare ciascuna frittella nell’olio per qualche secondo per ciascun lato. Una volta fatto, fatele sgocciolare e raffreddare su un vassoio ricoperto da carta da cucina.

Conservazione

Queste frittelle croccanti con ferro possono essere ricoperte da zucchero a velo e sono croccanti se mangiate subito dopo la cottura. Il consiglio migliore, infatti, è di consumarle immediatamente. In alternativa, potete conservarle coperte con fogli di carta da cucina, ma la loro consistenza cambia con il passare delle ore.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche quella delle deliziose frittelle al forno!

4/5 (1 Review)

ultimo aggiornamento: 23-08-2021


Smetana: dalla Russia arriva una gustosa guarnizione per dolci

Torta Giuditta allo yogurt, pronta in poche mosse!