Ingredienti:
• 3 limoni biologici
• 3 uova biologiche
• 2 tuorli
• 200 g di zucchero
• 100 g di burro
• 25 g di amido di riso
difficoltà: facile
persone: 2
preparazione: 10 min
cottura: 10 min

Il lemon curd è la crema al limone di origine angolsassone nota per il suo sapore avvolgente. Una ricetta fresca e golosa che una volta assaggiata non si può non amare.

Realizzare il lemon curd significa dar vita ad una crema dolce e fresca. Perfetta sia da mangiare al cucchiaio che per impreziosire dolci di ogni tipo.

Ottima sia a colazione che a merenda, può rendere più golosi anche i dolci da servire a fine pasto. E tutto per una lemon cheese davvero golosa e sempre in grado di conquistare tutti.
Scopriamo, quindi, come preparare questa ricetta originale!

10 ricette per tenersi in forma

lemon curd
lemon curd

Preparazione della ricetta del lemon curd

  1. Iniziate lavando i limoni, asciugandoli e grattugiandone la scorza da conservare in una ciotola.
  2. Ricavate anche il succo dei limoni e versatelo nella ciotola insieme alla scorza.
  3. Aggiungete l’amido di riso e mescolate.
  4. Tagliate il burro a cubetti, mettetelo in un pentolino e scaldatelo a bagnomaria aggiungendovi pian piano lo zucchero e mescolando in modo da far amalgamare i due ingredienti.
  5. In una ciotola a parte, sbattete le uova e i tuorli e aggiungetele al burro in cottura mescolando il tutto.
  6. Unite al composto anche il mix di amido, succo e scorza di limone e continuate a mescolare a fuoco molto dolce in modo da impedire che le uova si rapprendano.
  7. Continuate per circa 10 minuti o fin quando la crema non inizierà ad addensarsi. Quando ciò avviene, spegnete il fuoco e setacciate la crema ottenuta in un colino a maglie strette.
  8. Il dolce tradizionale inglese è finalmente pronto per essere servito e gustato. Se non lo si serve o utilizza subito è importante posizionare della pellicola trasparente a contatto con la crema. Ciò eviterà che si formi la classica pellicina.

Conservazione

Il lemon curd può essere conservato in frigorifero per 2 o 3 giorni. Ciò che conta è mantenere sempre la pellicola a contatto con la crema.
In alternativa si può anche congelare all’interno di una busta per freezer. In tal caso la crema durerà anche un paio di mesi. Al momento del consumo, basterà tirarla fuori dal congelatore e scongelarla in frigo.

Se questa ricetta vi è piaciuta provate anche quella della crema al burro meringata!

5/5 (1 Review)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 16-05-2022


Tegole valdostane, i biscotti tipici della Valle d’Aosta

Pancake senza glutine fatti con Bimby? Sono pronti in pochi minuti