Ingredienti:
• 300 g di farina 00
• 150 g di burro
• 120 g di zucchero semolato
• 1 pizzico di sale fino
• 1 uovo
• 1 tuorlo
• la scorza grattugiata di 1 limone
• 330 g di gherigli di noci
• 270 g di miele
• 2 cucchiai di rum (facoltativo)
• 1/2 bicchiere di acqua
• 150 g di cioccolato fondente
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 20 min
cottura: 40 min

Da una lunga tradizione arriva la torta bonissima, un dolce tradizionale modenese con un ripieno di noci, miele e cioccolato.

Tramandata di generazione in generazione, la torta bonissima di Modena continua, ancora oggi, ad essere uno dei dessert made in Italy più amati. A comporla sono una base di fragrante pasta frolla, un ripieno dolcissimo con noci e miele e una copertura con glassa al cioccolato. Insomma, cosa potete volere di più da un buon dolce?

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Torta bonissima
Torta bonissima

Preparazione della ricetta per la torta bonissima

  1. Prima di cominciare, tenete a temperatura ambiente il burro molto prima. Una volta ammorbidito, tagliatelo in pezzi e metteteli in una ciotola.
  2. Aggiungete lo zucchero e lavorate con un cucchiaio per amalgamarli. Incorporate anche la scorza grattugiata di limone e un pizzico di sale.
  3. Aggiungete, prima, un tuorlo e, poi, un uovo. Dopo averli fatti assorbire, unite (setacciandola) la farina.
  4. Impastate per amalgamare tutti gli ingredienti. Quando ottenete un panetto sodo ed omogeneo, avvolgetelo nella pellicola alimentare e mettetelo in frigo per 30 minuti.
  5. Nel frattempo, preparate il ripieno. Spezzettate o tritate leggermente 300 g di gherigli di noci (lasciando gli altri per la decorazione).
  6. Versateli in una ciotola e aggiungete il miele e, se volete, il rum. Poi, mescolateli.
  7. Trascorso il tempo di riposo, prendete il panetto di pasta frolla e infarinate un piano da lavoro.
  8. Stendete l’impasto con un mattarello, quando è ancora freddo. Ricavate una sfoglia ampia e spessa circa 2 cm.
  9. Aiutandovi con delle sagome di carta, ritagliate la pasta in modo da ricavare un disco dal diametro di 24 cm e uno un di qualche centimetro più grande.
  10. Prendete uno stampo per dolci e imburratelo e infarinatelo. Posizionate all’interno il disco più grande, facendo aderire bene i bordi e bucherellando il fondo con una forchetta.
  11. Riempitelo con la farcitura di miele e noci. Chiudete la torta bonissima con l’altro disco, sigillate i bordi e punzecchiate la superficie.
  12. Fate cuocere in forno preriscaldato e ventilato a 180°C per 40 minuti.
  13. Nel frattempo, preparate la glassa. In un pentolino, versate l’acqua e aggiungete il cioccolato spezzettato. Fate fondere a fuoco medio e mescolando continuamente con un cucchiaio. Al termine, lasciatela intiepidire.
  14. Terminata la cottura, fate intiepidire anche il dolce. Successivamente, usate la glassa lucida e tiepida per ricoprire la superficie della torta. Decorate con altri gherigli di noci e il dessert è pronto!

La storia della torta bonissima

Secondo la leggenda, la ricetta originale di questo prodotto tipico sarebbe nata in onore di una nobildonna, vissuta proprio in questa città dell’Emilia-Romagna. A lei è stata dedicata una statua, che si trova su Piazza Grande, e viene celebrata perché, secondo la storia, avrebbe sfamato la popolazione durante una terribile carestia, convincendo altri nobili della città ad aiutare i più poveri in un momento difficile. Grazie a questo valoroso gesto, la donna è stata considerata, anche negli anni a venire, simbolo di bontà. E anche questo dolce modenese non è da meno in termini di bontà!

Conservazione

Per la serie ricette facili e veloci, questa torta tipica di Modena è una delle più gustose. Potete conservarla, coperta, in frigo per 2-3 giorni.

Per altre idee di torte veloci, date un’occhiata alla ricetta della sbrisolona vegan.

5/5 (1 Review)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 16-03-2022


Torta Fedora: dolce prelibato e di grande effetto

Provate a resistere al profumo del pan di mandarino!