Dagli aromi in fialetta ai sapori totalmente naturali, ecco come aromatizzare i dolci e renderli più irresistibili.

Oggi, proviamo a svelare un paio di segreti su come aromatizzare i dolci. In cucina, esiste una grande varietà di aromi da utilizzare per dare ancora più sapore alle proprie preparazioni. Ognuno in grado di soddisfare ogni tipo di gusto e palato e di adattarsi a torte e altre prelibatezze, che necessitano di una marcia in più per conquistarvi. In tal senso, accorrono in aiuto essenze ricavate artificialmente, come quelle commercializzate in fialetta, e altre del tutto naturali.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Ingredienti per aromatizzare i dolci
Ingredienti per aromatizzare i dolci

Aromatizzare i dolci con gli aromi in fialetta

Per arricchire le vostre ricette, avete a disposizione tanti aromi in fialetta. Con questo termine intendiamo quelli comunemente commercializzati al supermercato che, però, vengono preferiti sempre meno, in cucina. Il motivo è dato dal fatto che si tende a preferire l’uso di sostanze del tutto naturali.

Se non conoscete gli aromi per dolci come usarli è la scusa nuova per prenderci confidenza e, sappiate, che non c’è nulla di complicato nel loro utilizzo. Questi prodotti vanno aggiunti nel corso della preparazione di una ricetta. Mentre impastate, uniteli agli altri ingredienti, nelle quantità consigliate o che più preferite. Vi basta amalgamare per bene e, in un solo gesto, questi sono pronti a insaporire i vostri dolci. Gli aromi in fialetta possono essere di diversi tipi: alla mandorla, rum, limone, arancia, fior d’arancio e vaniglia. Quest’ultimo è presente anche in polvere, nota come vanillina.

Aromi naturali per dolci

La tendenza è quella di preferire sempre di più gli aromi naturali. Per aromatizzare i dolci vengono usati tanti sapori, ricavati da prodotti genuini e facilmente trovabili. Il più usato è la bacca di vaniglia, da cui possono essere estratti e usati anche solo i semi. Una menzione speciale va alla cannella, da usare da sola o in compagnia di altre spezie. Questa è adatta per preparazioni che includono il latte o la panna liquida per dolci.

Sempre più amato è lo zenzero, con il suo forte retrogusto. Questo aroma è reperibile fresco, da grattugiare o ridurre in polvere e usare in una varietà di impasti. Meno usati sono i chiodi di garofano e il cardamomo, più adatti a ricette dal gusto orientale o che necessitano di una notevole carica speziale, come té o particolari creme. La noce moscata, invece, va aggiunta grattugiata e infonde un’aroma che ricorda il gusto delle nocciole, adatto per una pasta frolla o una crema pasticcera.

Tra gli aromi naturali, per dolci, più amati troviamo gli agrumi. Limoni, arance e mandarini sono adatti per frolle, biscotti, ciambelloni o torte dalla straordinaria morbidezza. Di questi si può ricavare il succo oppure grattugiare la scorza esterna, come avviene per la torta all’arancia o per i biscotti allo yogurt. Altri particolari sapori, usati per aromatizzare ricette a base dolce, sono il cacao in polvere e il caffè, da usare macinato o solubile in preparazioni deliziose, come una panna cotta al caffè.


Galateo del caffè: le regole per servirlo e gustarlo secondo le buone maniere

Cibi in scadenza: come comportarsi e quali alimenti congelare