Vi siete accorti di non averla in casa e non sapete come sostituire la carta forno? Ecco le alternative migliori e tutti i consigli più pratici.

Largamente usata in cucina e adatta tanto alle preparazioni dolci quanto a quelle salate, la carta forno risulta un alleato infallibile. Questo strumento è molto pratico, perché si adatta a stampi di qualsiasi forma e resiste ad ogni temperatura. Se volete cuocere qualcosa in forno, non potete farne a meno, per evitare che l’impasto rimanga attaccato alla teglia. Tuttavia, può capitare di non averla in casa ed è bene sapere cosa fare in questi casi. Lo strumento, infatti, non è insostituibile e vi sono vari modi per rimediare alla sua mancanza. Bisogna, però, sapere come sostituire la carta forno e con cosa.

10 ricette per tenersi in forma

Come sostituire la carta forno
Come sostituire la carta forno

Le alternative tradizionali su come sostituire la carta forno

Partiamo dai metodi tradizionali che – immaginiamo – erano usati anche dalle nostre care nonne. Uno dei più antichi è l’uso di farina e burro. Per evitare che l’impasto di torte e crostate rimanga attaccato alla superficie dello stampo, imburrate e infarinate ogni centimetro dello strumento. In questo caso, però, dovete fare molta attenzione alla cottura. Anche se ricoprite perfettamente la teglia, la torta non deve essere poco cotta o troppo cotta, perché in entrambi i casi potrebbe rimanere attaccata alle pareti.

Tra le migliori proposte per cosa usare al posto della carta forno, c’è l’olio. Utilizzate quello extravergine d’oliva e di qualità, per ungere tutto lo stampo. Ricordate di non oliare troppo le pareti, perché questo potrebbe compromettere il gusto del dolce finale. Il consiglio migliore è di usare un tovagliolo leggermente imbevuto d’olio e lasciarne un modesto strato.

Molto discussa è l’importanza della carta d’alluminio in questi casi. Questo strumento è ottimo soprattutto per le preparazioni salate, per cuocere pesce o verdure, che non rischiano di rimanere attaccate alla carta. Per quanto riguarda i dolci, l’alluminio potrebbe non servire. In molti casi, infatti, accade che l’impasto rimanga comunque attaccato alla carta.

In alcuni casi, invece, un prodotto può già includere la carta forno nella sua confezione e potete utilizzarla. Questo è il caso della pasta sfoglia o pasta frolla o di alcuni impasti per pizze. Altrimenti, potete anche scegliere di non utilizzare nulla. Questa si rivela una scelta adeguata se dovete tostare frutta o ingredienti secchi. Tuttavia, se dovete cuocere un impasto liquido, in questo caso potrebbe risultare difficile sfornare il dolce.

Cosa utilizzare se non si ha la carta forno? Gli strumenti più moderni

Tra gli strumenti di ultima generazione, che sono in grado di sostituire la carta forno, c’è il Burro spray. Questo è molto usato in pasticceria, perché è pratico e a lunga conservazione. Basta spruzzarne un po’ sulle pareti dello stampo e il gioco è fatto. Non ha bisogno di essere abbinato alla farina.

Un’ottima alternativa sono anche gli stampi per dolci in silicone. In commercio se ne trovano di vari tipi, per poter creare qualsiasi dolce. Questo materiale non ha bisogno di alcun rivestimento perché, durante la cottura, l’impasto solidifica e si stacca dalle pareti. Molto diffusi sono anche i tappetini in silicone. Potete stenderli su una leccarda da forno o in alcuni stampi, per poter cuocere qualsiasi impasto per biscotti o dolcetti.

Scoprite anche tutti i segreti sulla carta da cucina!

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 25-01-2022


Vi siete mai chiesti se il cioccolato è vegano?

Latte di patate, non siete curiosi di provarlo?