Per sapere come sostituire la farina bianca bisogna conoscere tutte le alternative. Ecco una lista di prodotti con e senza glutine.

Certamente la farina 00 è quella più diffusa in commercio e più usata nelle nostre cucine. Per molti è indispensabile, soprattutto nelle preparazioni a base dolce, per avere impasti morbidi e corposi. Tuttavia, questo prodotto non è insostituibile e vi sono tanti consigli su come sostituire la farina bianca nei dolci. Le alternative sono molte, alcune con e altre senza glutine, per ricette indicate anche per chi ha particolari intolleranze.

Un altro vantaggio nel sostituire la farina 00 è quello di usare un prodotto che, invece, risulta più leggero e salutare. La varietà bianca viene sottoposta a una serie di trattamenti di raffinazione, che inducono ad eliminare tutte le proprietà benefiche in essa contenute. Per impasti più nutrienti, quindi, vediamo cosa poter utilizzare!

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Come sostituire la farina bianca
Come sostituire la farina bianca

Come sostituire la farina bianca con quella integrale

La sostituzione più ovvia a cui si è indotti a pensare è quella con la farina di frumento integrale, che è facilmente reperibile nei supermercati. Al suo interno rimane intatta la quantità di crusca, per cui risulta doppia e con un sapore rustico. Adatta sia per preparazioni salate, come pane, pizza o pasta, è ottima anche per quelle dolci, come torte, pan di Spagna integrale o biscotti.

Potete sostituire la farina bianca con questa nelle stesse quantità. Tuttavia, quella integrale tende ad assorbire maggiormente i liquidi. Per questo motivo, vi consigliamo di aumentare un po’ le quantità, previste dalla ricetta, degli ingredienti in forma liquida.

Lo stesso discorso vale per la sostituzione con la farina 0. Ciascun prodotto reagisce in modo diverso in una ricetta, perché man mano che aumenta il grado di raffinazione minore è la capacità di assorbire i liquidi. Se decidete di sostituire la farina 00 con quella 0, quindi, dovete leggermente aumentare le dosi delle componenti liquide.

Le migliori alternative con glutine

Le alternative alla farina bianca in cucina sono molte. Tra le più indicate per i dolci c’è la farina d’avena, specialmente in biscotti e impasti morbidi. Rende qualsiasi prodotto friabile, ma deve essere abbinata e usata in parti uguali con altre polveri, come la farina integrale o quella di farro.

La farina di Kamut si ottiene dalla macinazione del grano khorasan, che è altamente proteico. Quindi, è adatto a preparazioni per chi ama fare sport o per bambini. Il suo sapore è molto simile a quello della nocciola, quindi rende particolare qualsiasi tipo di impasto dolce. Potete usarla per sostituire la totale quantità di farina 00, o usarla in parti uguali insieme alla farina di riso.

In alternativa, provate la farina di farro. Questa ha un sapore molto dolce e risulta adatta a preparazioni di pasticceria. Resta una delle migliori alternative, perché è facilmente digeribile ed è ricca di minerali. Il consiglio migliore è di mescolarla ad altre polveri (in parti uguali), come la farina di riso o d’avena.

Le alternative senza glutine

Per chi deve necessariamente seguire una dieta priva di glutine, vi sono tante alternative. Una fra tutte è la farina di riso, caratterizzata da un gusto neutro. Adatta sia per le ricette salate che per quelle dolci, è presente in più varianti: a quella comune si aggiungono quella di riso integrale e quella di riso rosso. Si presenta come un prodotto ricco di amidi ma povero di proteine, per questo è adatta per addensare creme o budini.

Per ricette gluten free sono adatte anche le farine di legumi, tra cui ceci, soia, fave, piselli. Tutte sono ricche di proteine e sali minerali, ma quella di ceci e di soia sono più adatte a preparazioni dolci. In particolare, usatele per impasti che non prevedono lievitazioni, come pancakes e crêpes, ma anche per biscotti dal gusto particolare. Tra le ricette migliori che possiamo consigliarvi, ci sono il ciambellone con farina di fagioli e i biscotti con farina di ceci.

Un’alternativa audace è la farina di grano saraceno, con il suo sapore deciso. Si ricava dalla macinazione di questo seme ed è priva di glutine. Tuttavia, da sola non riesce a rendere compatto un composto. Va usata con un ingrediente che funga da collante, come le uova, o altre farine, come quella di farro o di Kamut.

Terminiamo con la dolce farina di castagne. Questa rende gli impasti friabili e morbidi e si ottiene dalla macinazione delle castagne secche. Principalmente, è indispensabile nella ricetta del castagnaccio o in quella dei necci toscani; molto buoni sono i fantastici biscotti con farina di castagne. Potete anche abbinarla, in parti uguali, con quella integrale o quella di farro.

Come sostituire la farina 00: le dosi

Per non incorrere in errore e ottenere un risultato perfetto, tenete bene a mente alcune proporzioni. Non sempre la farina bianca può essere sostituita con altre tipologie nelle stesse quantità, perché altrimenti il risultato sarebbe scarso. Per sostituire 100 g di farina 00, usiamo:

  • 75 g di farina integrale;
  • 100 g di farina d’avena;
  • 100 g di farina di Kamut;
  • 100 g di farina di farro;
  • 100 g di farina di riso;
  • 65 g di farina di legumi;
  • 100 g di farina di grano saraceno;
  • 90 g di farina di castagne.

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 15-03-2022


Tutti i consigli per una perfetta prova dello stecchino!

Cannello da cucina: come funziona e perché usarlo