Vi state chiedendo che differenza c’è tra la fecola di patate e l’amido di mais? Ecco tutto ciò che dovete sapere!

Entrambi sono molto utili in cucina ed è facile usarli nelle varie ricette. Tuttavia, dovete sapere che c’è molta differenza tra fecola di patate e amido di mais. Entrambi vengono usati come addensanti, per legare tra loro parti liquide di un impasto, ricavando budini, salse o sughi. Tuttavia, sono ricavati da prodotti molto diversi e utilizzati in momenti differenti di una preparazione. Scopriamo, quindi, come usarli nelle varie ricette e anche come sostituirli.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Differenza fecola di patate amido di mais
Differenza fecola di patate amido di mais

Ma che differenza c’è tra fecola di patate e amido di mais?

Innanzitutto, è bene precisare che ciascuno di questi due prodotti ha origine diversa. La fecola viene prodotta dalle patate, essiccate e macinate; l’amido, invece, si ottiene lavorando l’omonimo cereale. Entrambi sono considerati amidi ma la differenza principale, contenuta in essi, è la diversa percentuale di amilosio rispetto all’amilopectina.

La fecola di patate contiene più amilopectina rispetto al suo rivale e tende a rapprendersi più difficilmente. Se questa risulta essere più collosa, l’amido di mais – una volta lavorato – tende a creare un effetto più gelatinoso. Per questo motivo, è più adatto a preparazioni che devono risultare consistenti come una gelatina.

Come usarli per sostituire la farina

Se non volete o non potete usare la farina, potete sostituirla con uno di questi due prodotti. Usate fecola, che è priva di glutine, o amido per sostituirla usando una quantità pari a 1/3 della quantità totale di farina prevista. Per avere impasti friabili, ma non adatti alla farcitura, potete impiegarli in una quantità pari a 2/3 di quella totale di farina.

Potete anche sostituire tra loro questi due ingredienti. Le quantità rimangono le stesse. Sostituite gli stessi grammi di fecola, previsti dalla ricetta, con la stessa di amido e viceversa. Dovete, però, prestare attenzione ai momenti in cui utilizzarli.

Fecola di patate e amido di mais: uso nei dolci

Un’altra differenza riguarda i momenti diversi in cui si possono aggiungere questi ingredienti. La fecola viene usata prima della cottura, mescolandola agli altri ingredienti base. L’amido, invece, deve essere prima sciolto in un liquido freddo; successivamente, viene amalgamato alla preparazione verso fine cottura.

Siete indecisi tra fecola di patate o amido di mais per la crema pasticcera? La risposta è: entrambi. Utilizzando 400 ml di latte e 100 g di zucchero, potete usare uno di questi due ingredienti, impiegandone solo 35 g.

E adesso avete un altro dubbio: fecola di patate o amido di mais nel pan di spagna. Anche qui la scelta può ricadere tanto sull’una quanto sull’altro. Dopo aver lavorato 5 uova e 150 g di zucchero, aromatizzati con vaniglia o limone, aggiungete 150 g di amido o di fecola, prima di procedere alla cottura.

Continuiamo a svelare piccoli segreti di cucina: ecco come sostituire lo zucchero in tanti modi.

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 06-03-2022


Guida creativa per riciclare le bucce di mandarino!

Conosciamo il fornetto versilia: cos’è e quando usarlo