Ingredienti:
• 1 kg di mandorle
• 1 kg di cioccolato fondente
• 1 cucchiaino di olio d'oliva
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 10 min
cottura: 10 min
kcal porzione: 526

Le feste si avvicinano e per arricchire le vostre tavole vi proponiamo alcune preparazioni semplici di dolci natalizi pugliesi, che meritano di essere assaggiati.

A ognuno il suo, perché di dolci natalizi pugliesi ce ne sono davvero per tutti i gusti. In questa rubrica vogliamo raccogliere i più famosi e amati. Dalle buone cartellate ai mostaccioli, la Puglia è terra fertile in questo senso. La sua tradizione dolciaria, infatti, è ricca di preparazioni che sfruttano i prodotti locali e che fanno parte della cultura pugliese da molti e molti anni. Insomma, scegliete la vostra preferita e assaggiatela in compagnia della vostra famiglia!

Tipici dolci natalizi pugliesi

Il repertorio di dolci tradizionali della Puglia è vasto. In particolare, sono quelli realizzati in occasione delle feste di Natale a mantenere viva la tradizione. Essi sono vari, per soddisfare ogni tipo di palato e per arricchire sempre di più la tavola, in giorni speciali come questi. I più famosi sono le cartellate, le mandorle atterrate, i mostaccioli e i calzoncelli, mentre i prodotti più usati e tipici sono il vincotto e le mandorle.

Mandorle atterrate

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Mandorle al cioccolato
Mandorle al cioccolato

Note anche come mandorle al cioccolato, questi sono dei dolcetti monoporzioni. Ognuno è composto da una piccola quantità di mandorle – appunto -, tenute insieme da tanto cioccolato sciolto. Mescolate i due ingredienti in un unico pentolino e, poi, mettete in pirottini, per far solidificare in frigo ogni dolcetto.

Ingredienti

  • 1 kg di mandorle
  • 1 kg di cioccolato fondente
  • 5 ml di olio d’oliva (1 cucchiaino)

Riempite di acqua un pentolino e scaldatela. Sbucciate le mandorle e mettetele in ammollo in questo recipiente per 10 minuti. Poi, scolate e asciugatele con un canovaccio, prima di disporle su una teglia e farle tostare in forno, a 180°C per 10 minuti. Dopodiché, sfornate e fate raffreddare. Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e, nel mentre, aggiungete l’olio. Spegnete e, a questo punto, tuffate le mandorle tostate all’interno, mescolando.
Poco alla volta, prendete una certa quantità di questo composto, con un mestolino, e mettete in un pirottino o su un vassoio (ricoperto con carta da forno). Una volta finito il composto, spostate tutto in frigo per far solidificare per qualche ora.

Mostaccioli

mostaccioli
mostaccioli

I mostaccioli, o più correttamente mostacciuoli, sono dei biscotti alle mandorle e ricoperti di cioccolato. Tra gli ingredienti principali abbiamo anche il miele e il pisto. Prima di ricoprirli di cioccolato fondente, ricordate di dividere l’impasto in tanti biscotti a forma di rombo.

Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 70 g di mandorle
  • 100 g di zucchero
  • 12 g di cacao amaro in polvere
  • 50 g di miele
  • 4 g di pisto
  • 4 g di ammoniaca per dolci
  • 250 g di cioccolato fondente
  • 75 ml di acqua

Prima di cominciare, tritate le mandorle per ottenere una granella. Versatela in una ciotola e aggiungete la farina, lo zucchero e il cacao. Mescolate e unite anche il pisto e l’ammoniaca per dolci. In ultimo, versate l’acqua e il miele e passate a impastare velocemente, per ottenere un impasto morbido e non appiccicoso.
Poi, infarinate un piano di lavoro e trasferite il panetto, per stenderlo con un mattarello. Ottenete una sfoglia dello spessore di circa 2 cm e, con uno stampino a forma di rombo (5 cm), create vari biscotti. Man mano, trasferiteli su una teglia ricoperta da carta da forno. Fate cuocere in forno a 180°C per 12-15 minuti.
Sfornate, fate raffreddare e passate a realizzare la glassa. Per questo passaggio, fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Passate i biscotti su una gratella e ricopriteli con il cioccolato fuso. Fate asciugare e, poi, capovolgete per glassare anche l’altro lato. Mettete in frigo e fate solidificare per qualche ora i vostri mostaccioli.

Cartellate

cartellate
cartellate

Tra le ricette per dolci natalizi pugliesi, una delle più amate è quella delle cartellate. Si parte da un semplice e facile impasto, creato solo con farina, olio d’oliva e vino bianco. Questa sfoglia, poi, va divisa in più parti, per dare vita a più dolcetti a forma di rosellina. Basta solo friggere queste piccole delizie e, poi, ricoprirle con vincotto (come vuole la ricetta originale) o miele.

Ingredienti

  • 300 g di farina
  • 30 ml di olio di oliva
  • 115 ml di vino bianco secco
  • olio di semi per friggere q.b.
  • 300 g di vincotto

Versate l’olio di oliva e il vino bianco in un pentolino. Mettete sul fuoco e fate raggiungere i 35°C, poi spegnete. In una ciotola, versate la farina e questo composto liquido e caldo. Mescolate e procedete a impastare energicamente. Trasferite il panetto ottenuto su un piano da lavoro infarinato e stendetelo con un mattarello, per creare una sfoglia sottilissima (circa 2 mm). Tagliatela in modo da ottenere rettangoli della misura di 30×3 cm. Pizzicate uno dei lati più corti e arrotolate la striscia per ottenere una rosellina. Fate questo con tutto l’impasto, man mano mettete su un tagliere ricoperto con carta da forno e passate in freezer per 10 minuti.
Trascorso questo tempo, riempite una padella con olio di semi e friggete le roselline (un po’ scongelate), 3-4 minuti per lato. Man mano che si friggono, prendetele con una schiumarola per togliere l’olio in eccesso. Mettete su un vassoio con carta assorbente. Versate il vincotto in un pentolino e immergete una cartellata alla volta. Poi, mettete su un piatto da portata.

Calzoncelli

Calzoncelli di castagne
Calzoncelli

Per questi gustosissimi dolci di Natale pugliesi, abbiamo bisogno dello stesso impasto delle cartellate. In questa ricetta, però, non si creano delle roselline ma dei piccoli panzerottini dolci. Il ripieno dei calzoncelli è spettacolare, perché fatto con casalinga pasta di mandorle. In ultimo, dovete tuffarli nel vincotto, per dare un retrogusto audace a queste piccole delizie.

Ingredienti

  • 300 g di farina 00
  • 100 ml di olio di oliva
  • 150 ml di vino bianco
  • 500 g di mandorle spellate
  • 100 ml di acqua
  • 100 g di zucchero semolato
  • 1 pizzico di cannella
  • olio di semi q.b.
  • 400 ml di vincotto
  • la scorza di un limone bio

Versate l’olio e il vino bianco in un pentolino. Scaldate fino a raggiungere la temperatura di 35°C. Mettete la farina in una ciotola e unite il composto. Impastate e lasciate riposare il panetto per 1 ora, in una ciotola. Dedicatevi al ripieno, sbucciate e spellate le mandorle e tritate in un mixer, fino a ridurre in farina. Versate l’acqua e lo zucchero in un pentolino e fate cuocere, mescolando, fin quando diventa un composto denso. Versate la farina di mandorle all’interno, la scorza di limone e la cannella e continuate a mescolare, cuocendo a fuoco basso, per rendere il tutto compatto e asciutto. Poi, fate raffreddare.

Prendete il panetto e stendetelo su un piano infarinato, con un mattarello. Ottenete una sfoglia spessa pochi centimetri e dividetela, con una rotella rondellata, in strisce rettangolari, larghe 10 cm. Prendete un po’ di pasta alle mandorle alla volta e formate delle palline da posizionare distanziate (di 5 cm) sulle varie strisce. Dividete in quadretti, mantenendo il ripieno al centro di essi e chiudete, creando una mezzaluna con la rotella.
Friggete in una padella con olio di semi ciascuno, per 3-4 minuti per lato. Scolate e mettete su un vassoio con carta assorbente, una volta finito intingete ciascuno in un recipiente pieno di vincotto. Mettete su un piatto da portata e servite i calzoncelli.

Sassanelli

Sassanelli
Sassanelli

Dulcis in fundo – mai detto è stato più azzeccato -, concludiamo con i sassanelli. Questi sono dei biscotti tipici, che catturano tutti con il loro dolce sapore. Per farli serve un impasto arricchito con vincotto, mandorle, cacao e poco più.

Ingredienti

  • 1 kg di farina
  • 300 ml di vincotto
  • 200 g di mandorle
  • la scorza di 2 limoni
  • 300 g di zucchero semolato
  • 200 ml di olio d’oliva
  • 50 g di cacao amaro in polvere
  • 2 bustine di vanillina
  • 1 bustina di ammoniaca per dolci

Per prima cosa, tosate le mandorle, cuocendole in forno a 150°C per 15 minuti. Poi, tritatele nel mixer, per avere una granella. In una ciotola, versate a fontana la farina. Scavate una fossetta al centro e versate 200 ml di vincotto. Impastate, per avere un composto appiccicoso. A questo, aggiungete le mandorle, la scorza grattugiata di limone, il cacao, lo zucchero, la vanillina e l’olio. Impastate velocemente. Mettete i restanti 100 ml di vincotto in un pentolino. Scaldate e, dopo aver spento, versate l’ammoniaca per dolci per scioglierla. Aggiungetela all’impasto e incorporate impastando. Quando ottenete un panetto sodo, prelevate una piccola quantità alla volta (quanto basta per ottenere un biscotto). Modellate formando delle palline un po’ allungate e schiacciate al centro. Man mano, posizionateli su una teglia coperta con carta da forno. Fateli cuocere in forno a 200°C per 10 minuti.

0/5 (0 Reviews)
Natale

ultimo aggiornamento: 14-10-2021


Merende sane e genuine: le ricette per stare bene e fare il pieno di energia!

Prepariamo una fragrante pasta frolla alle mandorle