La farina di mandorle fatta in casa è uno di quegli ingredienti che vale sempre la pena avere a disposizione. Scopriamone di più!

La farina di mandorle è un ingrediente che può essere utilizzato nella preparazione di moltissimi dessert come i macarons o la crema frangipane. Sapere come prepararla in casa può rivelarsi davvero un asso nella manica anche perché non sempre è possibile trovarla in tutti i supermercati e il suo costo è anche elevato.

Non tutti sanno che è un ingrediente base di molte ricette per chi segue un’alimentazione chetogenica (e che quindi non usa la classica farina bianca). Inoltre, questa farina è anche indicata per chi ha necessità di tenere sotto controllo gli zuccheri dato che le mandorle hanno un basso indice glicemico.

Insomma, siete pronti a scoprire come fare la farina di mandorle?

farina di mandorle
farina di mandorle

Farina di mandorle: come farla

La preparazione è davvero semplicissima: vi occorreranno 300 g di mandorle (siete liberi di scegliere di utilizzare quelle già pelate o quelle con la pellicina marrone) e 2 cucchiai di fecola di patate. Nel caso in cui voleste ottenere una farina dolce potete aggiungere anche un cucchiaio di zucchero a velo.

Se usate le mandorle con la pelle:

  1. Mettete una bella pentola d’acqua sul fuoco, portate a bollore poi tuffatevi all’interno le mandorle. Lasciate le mandorle immerse nell’acqua per 5 minuti poi scolatele. Iniziate a sbucciare le mandorle direttamente con le mani e una ad una facendo attenzione a non scottarvi.
  2. Asciugate le mandorle prima con un canovaccio pulito e poi in forno ventilato a 100°C per 30 minuti. Togliete le mandorle dal forno e fatele raffreddare. Per una maggiore garanzia di successo è possibile anche mettere le mandorle sgusciate in freezer per un paio d’ore: in questo modo siete certi che frullando le mandorle non rilasceranno l’olio surriscaldandosi.
  3. Trasferite le mandorle ormai fredde all’interno del boccale del frullatore o del robot da cucina, unite la fecola e iniziate a frullare a impulsi ovvero azionando e spegnendo il vostro frullatore ogni 2-3 secondi (questo è fondamentale per non surriscaldare le mandorle e fare in modo che non rilascino l’olio).
  4. Proseguite fino a quando non avrete ottenuto una farina della consistenza desiderata!

Se usate le mandorle già spellate:

  1. In questo caso potete passare direttamente alla tostatura delle mandorle in forno ventilato a 100°C per non più di 30 minuti.
  2. Una volta tostate le mandorle queste vanno fatte raffreddare completamente.
  3. Per realizzare la farina procedete come indicato nel procedimento precedente: versate tutto nel mixer e azionate a impulsi sino ad ottenere una polvere fine!

La farina preparata in questo modo può essere conservata all’interno di un contenitore ermetico per un paio di mesi. Se volete utilizzare subito le mandorle per i vostri dolci vi consigliamo di provare un buon semifreddo!

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

0/5 (0 Reviews)
Aggiungi al ricettario

Non rinunciare al gusto! Ecco il ricettario per dolci light e buonissimi


La torta alla birra è un dolce dall’aroma inconfondibile: buona preparazione!

Bimby a portata di mano? Prepariamo le crêpes!